THE ECONOMIST CONTRO M5S: “IMPREPARATO A GOVERNARE”

image_pdfimage_print

economistIl Movimento 5 stelle è “dolorosamente impreparato a governare”. Lo sostiene il il settimanale britanico The Economist in un servizio che parte dalla descrizione della recente affermazione a Torino della sindaca Chiara Appendino.

Lo riporta Askanews in un suo articolo secondo cui Economist cita Marco Ricolfi, docente di diritto industriale all’Università del capoluogo piemontese, il quale ritiene che all’interno del movimento “le spinte delle ali di sinistra e di destra sono in tensione, ma l’ala sinistra è predominante”.

Il servizio – prosegue Askanews – si sofferma sulle contraddizioni politiche del M5S in materia di immigrazione e ambiente: in particolare, il sostegno ai No Tav e l’annuncio della sindaca Appendino di voler promuovere una cultura vegana sono politiche che potrebbero “non piacere ai votanti di destra” che sostengono la creatura di Beppe Grillo come voto di protesta. “Quel che è peggio – è il netto giudizio di Economist – è che gli sforzi del movimento per sollecitare il contributo dei cittadini, hanno reso la sua piattaforma un guazzabuglio di ingenuità, cinismo e ambiguità“.

In economia – sottolinea ancora il settimanale britannico – la principale proposta del M5S è un referendum sull’euro. Potrebbe essere incostituzionale, ed in ogni caso il M5S non dichiara se vuole l’uscita (dell’Italia dalla moneta unica, ndr) o meno“.

Conclude Askanews citando Economist: “Che siano coerenti o no, queste politiche sono popolari. Una media dei recenti sondaggi colloca il movimento a meno di un punto percentuale alle spalle del Pd. In un ballottaggio fra i due, secondo i sondaggi, M5S vincerebbe. L’Italia potrebbe finire per garantire più potere al suo governo (con la riforma costituzionale, ndr) solo per eleggere un partito che non ha alcuna idea di come usarlo”.

mader
Fonte: Torino Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *