SUPPLETIVE CAMERA SARDEGNA: VINCE IL CENTROSINISTRA E PRENDE IL SEGGIO AL M5S

Il centrosinistra ha vinto le elezioni suppletive in Sardegna, primo test nazionale per il governo Lega-M5s. Il giornalista di 62 anni Andrea Frailis ha ottenuto il 40,4% delle preferenze e prende il posto del velista Andrea Mura, espulso da M5S e poi dimessosi dalla Camera. Il candidato del Movimento Cinquestelle Luca Caschili è stato votato dal con il 28,9%: in serata aveva già ammesso la sconfitta e si era complimentato con il candidato di Progressisti di Sardegna. Al terzo posto la candidata del centrodestra Daniela Noli con il 27,8%. Astensione record, ha votato il 15%.

Si è votato a Cagliari e in altri 7 Comuni dell’hinterland per eleggere il sostituto di Andrea Mura, ex deputato M5s dimessosi ed espulso dal Movimento dopo le polemiche sulle assenze a Montecitorio. Scarsa l’affluenza: alle 12 era solo del 4,38% degli aventi diritto. Alle 19 è cresciuta a 12,05%.
Alle 23 avevano votato il 15,5% degli aventi diritto circa 52 punti in meno rispetto al 67,2% delle politiche del 4 marzo.
Su Facebook il candidato del Movimento Cinquestelle Luca Caschili scrive: “Ho appena chiamato Andrea Frailis, complimentandomi per la sua vittoria alle elezioni suppletive. Anche se i dati non sono ancora definitivi, ad un’ora e mezza dalla chiusura delle urne il risultato appare già chiaro”.
Per i partiti, soprattutto M5s, Lega e Forza Italia – i cui leader sono sbarcati nell’Isola nell’ultima settimana di campagna elettorale – è il primo banco di prova nazionale dopo le politiche del 4 marzo, quando in Sardegna ci fu l’exploit del Movimento 5 Stelle che superò il 42% dei consensi.
Fonte: Quotidiano.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *