IL SINDACO 5 STELLE DI LIVORNO SPIEGA COME RILANCIARE IL BASKET: SERVE UN CONSORZIO, NON TROVEREMO SPONSOR

image_pdfimage_print

                                        (Vignetta di RiMa)

“Livorno ha bisogno del grande basket e viceversa”, spiegava nel settembre del 2015 il sindaco 5 Stelle, Filippo Nogarin, intervenuto durante la presentazione del 1° trofeo Labronica Basket “Allianz” al Modigliani Forum, dopo l’interesse riacceso dal derby tra le due squadre cittadine, Pielle e Libertas.

A distanza di quasi due anni il primo cittadino di Livorno intervistato da Quilivorno.it spiega il suo progetto per rilanciare il basket in città. “Non spetta al Comune trovare gli sponsor per la serie B. A Livorno serve un Consorzio per la pallacanestro cittadina”.

“Io sono – dice Nogarin – più per un’idea consortile. Di creare un Consorzio Basket Livornese in cui ognuno mantenga il proprio credo, la propria identità, ma che in qualche modo si trovi una forma integrata che possa legare anche le forme di sponsorizzazione anche di crescita dei settori giovanili. Un esperimento al livello di consorzio. Un’idea che non è di facile realizzazione perché poi ognuno porta avanti la sua idea e non si vuole piegare al resto. Ma è l’unica strada”.

“Che ognuno rimane con la sua bandierina – spiega Nogarin – però utilizzando una sola maglia. Un solo sponsor per tutti o tanti sponsor che portano acqua al solito mulino, che alimentano il solito e lo stesso movimento cestistico livornese. Poi ognuno ha le sue identità per carità. La Libertas rimarrebbe Libertas, la Pielle rimarrebbe Pielle ma entrambe parteciperebbero e confluirebbero insieme alle altre realtà cittadine come la Labronica, il Don Bosco per fare altri due nomi ad esempio, in un unico consorzio del Basket Livornese”.

Per mettere tutti d’accordo – dice il sindaco di Lavorno, “Ognuno all’interno del Consorzio dovrebbe seguire un determinato settore e avere determinati compiti per perseguire un obiettivo e i progetti comuni al Consorzio che è quello della crescita del movimento cestistico cittadino”.

“Ad esempio la società X si occuperebbe del basket giovanile fino agli under 14, la società Y dovrebbe curare le giovanili dai 14 ai 18 anni. La società Z gli under 21, la W del femminile e quella K si occuperà della prima squadra. Questo darebbe modo a tutti di avere a che fare con un parco umano enorme, molto più ampio di quello che per il momento sono abituati ad avere. Solo così si potrebbe avere un progetto futuro per il basket livornese, creare un movimento serio e oculato che potrebbe portare alla programmazione vera e propria per ritornare seriamente e con una certa presenza duratura in serie A”.

E su eventuali contrasti che potrebbero nascere tra le società – risponde, “Se così dovesse accadere me ne dispiacerebbe. E’ anche vero che in questo modo non arriveremo mai a raggiungere i risultati sperati. Se vogliamo puntare in alto è vero che dobbiamo remare tutti insieme verso il massimo risultato della serie A. Se poi la società Y dovesse rimanere male dell’incarico per la prima squadra alla società X…allora rimaniamo tutti come siamo, facciamo un abbonamento per vedere il Pistoia e accontentiamoci al massimo di vedere la serie B nella migliore delle ipotesi”.

A proposito degli sponsor, Nogarin conclude, “Non sta a noi. Il nostro ruolo non è di sostegno a queste cose qui. Noi abbiamo un livello molto più alto. L’idea del Consorzio potrebbe vedere la luce tra una o due stagioni. Noi puntiamo a quello”.

Ai pareri del sindaco così hanno reagito i tifosi livornesi, con una serie di commenti:

VIRUS: “Mahhhh!!! Dove crede di vivere il Sindaco Nogarin??’ a Hollyvood??? Una dichiarazione ai limiti della fantascienza.
il M5s si conferma totalmente inadeguato a gestire una città come Livorno, in ogni settore dalla cultura allo sport, dell’economia al sociale. Ok ci avete provato ma non siete all’altezza.”

LL: “bravo sindaco, al solito, ‘un c’hai capito nulla… non ci trovi gli sponsor? Non ti preoccupare, si trovano per conto nostro. E credo di parlare anche a nome di cugini piellini, una squadra costruita dal nulla, senza storia, senza fondamenta, è destinata a crollare miseramente
e chi la va a vedere? I libertassini, no; i piellini, no. Cos’è, un altro favore al don bosco dopo la wildcard per la B di qualche anno fa??”

Emilio: “Come al solito……codice 5stelle……un sacco di discorsi contorti privi di conclusioni e fondamenti ! Tanto per dire qualcosa, qualcosa di complicato e assurdo, inutile ! Boia basta dè un se ne pole più, in tutti i campi è così ! Ci metto nel mezzo però anche tutti i quattrinai della nostra città che si tengono i soldoni stretti stretti senza mai investire….vergognatevi !”

Marco: “Non perde mai occasione per dar fiato alle trombe”

Max: “Che GENIO Nogarin !!! Ma in che mani siamo finiti ?? Il bello è che c’è chi lo ha votato sta continuando a difenderlo , invece di essere il più critico nei suoi confronti…lo difende e mette sempre davanti la passata amministrazione ….che a questo punto , purtroppo ,può essere solo rimpianta !”

Polpetta: “Caro Nogarini ma quando fai qualcosa di concreto senza fantasticare tanto ???”

Ugo: “altra genialata…..perchè non chiede a milanisti ed interisti, juventini e torinisti di consorziarsi? vedrai che pernacchie….quest’uomo è incredibile……”

Ioannis: “Come al solito i 5S si credono di saper far tutto come il loro ideatore, ma ancora non si sono resi conto che non sono capaci di far niente. Sanno solo vantarsi e fare danni. Stanno suicidando la Città.”

mader
Fonte: Quilivorno.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *