SILVIA CHIMIENTI, L’ONOREVOLE M5S CHE VA IN PERDITA CON LO STIPENDIO

image_pdfimage_print

silvia-chimienti-m5s-matteoderricoSilvia Chimienti, deputata grillina di Torino convinta sostenitrice della restituzione di parte dello stipendio da parlamentare che sul suo sito web scrive:

“Quando lo racconto, molti si stupiscono e pochissimi ne sono al corrente. A chi si sbalordisce rispondiamo che la politica deve dare un segnale forte, dirompente. Questo segnale lo ha dato solo il M5S:… Dimezzarsi lo stipendio e restituire i rimborsi non spesi non è solo un gesto simbolico: significa poter guardare negli occhi i cittadini in difficoltà e, soprattutto, significa restare coerenti con quanto dichiarato…”.

Ma sul sito pentastellato sulla trasparenza, Tirendiconto, scopri che deve riavere. Infatti, nel mese di ottobre 2014, dichiara la perdita di 651 euro e 73 centesimi da recuperare con gli stipendi mesi successivi.

chimenti-m5s-matteoderrico

Perché i conti sono conti e se hai avuto in meno deve riavere la differenza. All’onorevole Chimienti spettano, secondo le regole del Movimento 5 Stelle, 3.268,16 euro netti e non 2.616,43.

mader

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *