SCONTRINI, ASSOLTO IGNAZIO MARINO

image_pdfimage_print

marinoL’ex sindaco di Roma Ignazio Marino è stato assolto dall’accusa peculato, truffa e falso nell’ambito del processo sul caso scontrini e le consulenze della Onlus Imagine. La procura aveva chiesto una condanna a tre anni e quattro mesi. Il caso “scontrino gate” era costato a Ignazio Marino il posto in Campidoglio. Il Campidoglio, costituito parte civile, aveva chiesto 600mila euro di risarcimento per il danno d’immagine procurato alla città. Marino è stato assolto perché il fatto non sussiste.

“Innanzitutto desidero ringraziare i miei avvocati, Enzo Musco, Franco Moretti e Alessandra Martuscelli, i quali con passione e vera dedizione e con alta professionalità si sono battuti perché la verità fosse affermata”. Così l’ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, in una nota, diffusa dopo la sentenza con la quale il gup Pierluigi Balestrieri che ha fatto cadere le accuse di peculato e truffa.

“Desidero sottolineare come anche nei momenti più bui di questa vicenda io non ho mai cessato di credere alla giustizia -aggiunge Marino – La strategia vincente è stata quella di chiedere un confronto tra le tesi oggi bocciate della Procura della Repubblica e le affermazioni di verità che durante questo lungo anno ho pronunciato in ogni sede. E’ chiaro che questa decisione sarà oggetto di valutazione in sede politica e che sarà criticata o lodata espressamente a seconda dei punti di vista da cui ci si mette”.

L’ex sindaco spiega poi: “Per me questa decisione ha soltanto il valore del ripristino della verità e della conseguente mia interiore tranquillità”. Marino quindi aggiunge: “Quanto al mio futuro politico, che molti di voi mi chiedono, devo dire che non è questo il momento per prendere decisioni ma è invece un momento di riflessione su quello che è stato e su quello che verrà”.

mader
Fonte: Askanews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *