ROCCO CASALINO, SPUNTA NUOVO AUDIO DOPO LA TRAGEDIA DI GENOVA: “MI È SALTATO FERRAGOSTO”

Dieci giorni dopo la diffusione dell’audio in cui minacciava la “megavendetta” contro i tecnici del ministero dell’Economia se non avessero trovato le risorse per il reddito di cittadinanza, il Giornale ha pubblicato una nuova registrazione, inviata sempre dal portavoce del premier Rocco Casalino, a una decina di giornalisti:

“È il 17 agosto, Ponte Morandi è crollato da tre giorni, si contano ancora i morti e per l’indomani sono previsti i funerali di Stato di alcune delle vittime. Il telefono di Casalino è comprensibilmente bollente: è il portavoce del premier Conte, nonché capo dell’ufficio stampa di Palazzo Chigi, nonché – ufficiosamente – colui che accentra ogni potere sulla comunicazione dei Cinque Stelle, principale partito della maggioranza”, scrive Il Giornale. I giornalisti lo cercano per avere informazioni su Genova, e alla troppa insistenza di alcuni risponde:
“Basta”. E, secondo le sue ormai note abitudini, incide sul telefonino un messaggio vocale e lo invia a una decina di cronisti: “Basta, non mi stressate la vita. Io ho pure diritto a farmi magari un paio di giorni, che già mi è saltato Ferragosto, Santo Stefano, San Rocco, Santo Cristo. Mi chiamate come pazzi”.
Ora, scrive Il Giornale, “se Ferragosto gli è ‘saltato’ non è stato per colpa dei giornalisti rompiscatole, ma perché a Genova ci son state più di 40 vittime sotto Ponte Morandi, e il governo Conte – volente o nolente – se ne è dovuto occupare”.
“Sento di dover chiedere scusa per l’effetto prodotto da un mio audio privato finito sui giornali. Nelle mie parole non c’è mai stata la volontà di offendere le vittime di Genova. Offende, invece, l’uso strumentale che alcuni giornali stanno facendo di questa tragedia”. Lo scrive in una nota Rocco Casalino, portavoce del presidente del Consiglio e capo ufficio stampa di Palazzo Chigi.
Fonte: Agi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *