RAGUSA, È EMERGENZA RIUFIUTI

image_pdfimage_print

A Ragusa è “emergenza rifiuti”. Da oggi sabato 22 luglio nessuna raccolta rifiuti a Ragusa perché non c’è dove conferirla. L’ha annunciato in conferenza stampa il sindaco 5 Stelle di Ragusa, Federico Piccitto, insieme agli assessori Antonio Zanotto e Stefano Martorana.

Stamani la città si è svegliata così, con i rifiuti nei cassonetti e con l’impossibilità, per la ditta che si occupa del servizio, a prelevare la spazzatura in quanto ha i camion pieni dei rifiuti già raccolti ieri e non conferiti. Il servizio è stato garantito, per quel che è stato possibile, a Ragusa Ibla e nell’area attorno a piazza San Giovanni e in parte a Marina di Ragusa.

Insomma al momento è emergenza rifiuti.

E così, in piena estate, è emergenza rifiuti. Da oggi la discarica è chiusa anche perché, per legge, non è possibile più procedere con un’ulteriore proroga dell’ordinanza del commissario dell’ex Provincia.

Immediato l’intervento di Sonia Migliore, capogruppo in consiglio comunale del Laboratorio Politico 2.0:

“Alla fine si è verificato ciò che temevamo: il presidente della Regione non ha autorizzato il rilascio della autorizzazione per l’ampliamento della discarica di Cava dei Modicani, come conseguenza di una relazione negativa proveniente dall’ARPA.
La discarica di Ragusa, già da oggi, è chiusa.
Il rammarico sta nel fatto che in quattro anni di Amministrazione pentastellata, ci sono state più occasioni per ovviare al problema. Occasioni mai colte e l’assenza di proposte serie per la definizione del problema rifiuti portano alla chiusura di quella che probabilmente è la discarica più efficiente di Sicilia.
Grazie, Piccitto. Grazie, presidente Crocetta”.

mader
Fonte: Ragusa Oggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *