QUANDO LUIGI DI MAIO VOLEVA DIMEZZARE LO STIPENDIO DEI PARLAMENARI

Luigi Di Maio a conclusione della campagna elettorale del M5S a Roma a Piazza del Popolo il 2 febbraio scorso, ha annunciato davanti a migliaia di sostenitori quale sarebbe il primo atto di un eventuale governo del Movimento:

“Ieri vi ho presentato la squadra di governo, oggi vi presento il nostro primo decreto legge del primo consiglio dei ministri, è in tre punti: al primo punto, dimezziamo lo stipendio ai parlamentari, al secondo punto togliamo i vitalizi ai politici, e al terzo punto tagliamo 30 miliardi di sprechi e privilegi e li rimettiamo alle famiglie di chi fa figli a chi perde il lavoro e ai pensionati”, ha detto il candidato premier pentastellato davanti alla folla che lo ha applaudito gridando “onestà”!
Il decreto non è stato ancora presentato.

Un pensiero riguardo “QUANDO LUIGI DI MAIO VOLEVA DIMEZZARE LO STIPENDIO DEI PARLAMENARI

  • 3 novembre 2018 in 19:18
    Permalink

    Noooo Matte, il video è stato disattivato…sigh, vogliono cancellare le tracce….

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *