QUANDO LA LEGHISTA SOSPESA PER IL BONUS DICEVA: “ABBIAMO ACCETTATO L’ELEMOSINA DEI 600 EURO”

image_pdfimage_print

Elena Murelli la deputata sospesa dalla Lega, insieme al collega di partito mantovano Andrea Dara, per aver intascato il bonus a favore delle partite Iva, nell’ultimo intervento alla Camera in occasione della discussione per l’istituzione della giornata della memoria per le vittime da Covid-19, ha accusato il Governo per l’elemosina del bonus da 600 euro (poi aumentati a 1000).

“Ancora piangiamo i nostri morti, ci siamo chiusi in casa tre mesi e abbiamo accettato l’elemosina dei 600 euro“. Così inizia l’intervento, a nome del proprio gruppo parlamentare, la Lega di Matteo Salvini, l’onorevole Murelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *