PRIVATO SENSO DELL’ISTITUZIONE

image_pdfimage_print

molise Il Molise è la regione più piccola e con più rappresentanze ufficiali al di fuori dei propri confini.

Una “grandeur” da 70 uffici e doppia sede nella capitale. Unica regione italiana ad avere due sedi di rappresentanza a Roma. Una in via Nomentana non bastava, ecco allora che per confortare la volontà di grandezza il governatore Michele Iorio ha pensato bene di spendere 4,1 milioni per un maxi appartamento in via del Pozzetto, a due passi dal Parlamento.

E poi c’è l’ufficio di Bruxelles, in Rue de Toulouse 47, costato ai molisani 1,6 milioni.

70 sedi per 800 dipendenti e 3 milioni di euro l’anno solo per affitti. Naturalmente come per le ambasciate e i consolati le due sedi di Roma e quella Bruxelles della regione Molise godono di una sorta di immunità, di privilegio.
A Roma, con procedura insolita si nomina l’addetto stampa di cui ho già raccontato ne “L’addetto stampa a Roma”. http://laddetto-stampa-a-roma/

Altrettanto insolita è la procedura, denunciata dal consigliere regionale Salvatore Ciocca, usata per la dottoressa Alessandra Casolino, vincitrice del concorso per funzionario, assunta da meno di due mesi alla protezione civile con i soldi per risolvere i problemi del terremoto, e trasferita con spese a carico dei terremotati, che da dieci anni continuano a vivere nei prefabbricati, a Bruxelles dove pare lavori il marito.

Ma il fatto incredibile e singolare che riguarda sempre la sede di Bruxelles è l’indirizzo di posta elettronica.

Chi deve inviare una comunicazione di posta elettronica non la deve indirizzare alla Regione Molise, bensi all’indirizzo mail privato di tale carlo63marinelli@yahoo.it. http://www3.regione.molise.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/482

Come se per scrivere alla Presidenza della Repubblica, bisogna usare l’indirizzo privato dell’usciere.

Privato senso dell’istituzione, non c’è che dire.

mader

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *