MISTIFICAZIONI A 5 STELLE: GRILLO E LA FALSA TRADUZIONE DEL FINANCIAL TIMES

image_pdfimage_print
ft-grillo
 

(Foto dal Blog di Beppe Grillo)

 

I 5 Stelle, pensando di chiudere il 2015 in bellezza, hanno messo in giro la favola che l’autorevole giornale “Financial Times” “Il Movimento 5 Stelle è maturo per il governo”. Questo è il titolo di un post del 30 dicembre sul blog di Grillo, che rilancia un’intervista sul Financial Times di James Politi a Luigi Di Maio. Il Financial Times non ha detto nulla di tutto ciò.

Giampaolo-GalliGiampaolo Galli, Deputato PD, ha scoperto la bufala che i pentastellati mandano in giro traducendo in maniera inappropriata quello che il giornale ha veramente detto nei confronti del M5S.

Detto così, è evidente che quello che per l’occasione il blogger definisce come “uno dei quotidiani più autorevoli e letti al mondo” ha definitivamente sdoganato il M5S. Il post continua con quella che viene presentata come la traduzione letterale dell’articolo: “Il MoVimento 5 Stelle è maturo. Un partito dal passato eccentrico si reinventa come seria alternativa a Renzi”.

Insomma, sembra che il M5S sia davvero un’alternativa che il mondo dell’economia e della finanza internazionale deve prendere sul serio.

La notizia ha del clamoroso e sembra incredibile a chiunque abbia una qualche conoscenza di quell’impasto di populismo e ignoranza assoluta delle questioni economiche che è il M5S. Viene voglia di verificare e leggere cosa ha veramente scritto il Financial Times. Si scopre così che la notizia è falsa. E’ falso il titolo ed è falsa la traduzione dell’articolo.

Cominciamo dal titolo. Quello vero è: “Italy’s Five Star Movement wants to be taken seriously”. Che si traduce come “Il M5S vuole essere preso sul serio”. Nulla a che fare con “Il M5S è maturo per il governo”, un falso che suggerisce al lettore che questo è il giudizio del giornale, non la mera aspirazione del M5S.

Proseguendo, il sottotitolo dice: “Protest group has come a long way since its eccentric start and is now the country’s second party”.

Insomma hanno fatta molta strada rispetto alle loro origini eccentriche, il che è già un bel riconoscimento, vero o no che sia. Ma sentite la traduzione italo-grillesca: “Il M5S è maturo. Un partito dal passato eccentrico si reinventa come seria alternativa a Renzi”.

Un altro falso evidente. Da nessuna parte il FT definisce maturo il M5S e da nessuna parte lo presenta come “serio”.

L’attacco dell’articolo è: “When the populist Five Star Movement burst into Italian politics in 2009…”. Nella traduzione grillesca, la qualificazione “populist” magicamente sparisce. Quella sì era l’opinione del giornalista: il M5S è irrimediabilmente “populist” anche se, più oltre, Di Maio, ma non Politi, afferma che “il M5S non è una tossina populista, ma un antidoto”. E lo argomenta dicendo “Noi siamo i portavoce naturali dei cittadini”, che è il più populista degli argomenti possibili. Loro sono i portavoce “naturali”, gli altri eletti non sono legittimi rappresentanti del popolo, ma degli abusivi. I 5S non sanno nulla di economia, ma nemmeno conoscono l’ABC della democrazia. Si possono dare una spoleveratina, “con un look elegante e toni moderati” come dice Politi, ma rimangono sempre irrimediabilmente “populist”. E sul punto al lettore del FT non rimane l’ombra di un dubbio. Anche perché, quando si arriva al programma, l’articolo enuncia “pochi pilastri chiave”: lotta alla corruzione, ambientalismo e un referendum sull’Euro. Roba che il lettore del Financial Times rimane esterrefatto : come mai non ci avevamo pensato prima?

Giampaolo Galli
mader

3 pensieri riguardo “MISTIFICAZIONI A 5 STELLE: GRILLO E LA FALSA TRADUZIONE DEL FINANCIAL TIMES

  • Pingback:MISTIFICAZIONI A 5 STELLE: GRILLO E LA FALSA TRADUZIONE DEL FINANCIAL TIMES » matteoderrico | NUOVA RESISTENZA antifa'

  • 6 Gennaio 2016 in 1:40
    Permalink

    Ill.mo, sottopongo alla Sua attenzione la fotografia da Lei riportata sotto il titolo di questa pagina.
    La foto infatti riproduce lo stesso articolo originale cartaceo che è stato tradotto (e riprodotto in foto) anche nel blog di Grillo.

    Ora confronti il testo della foto con la traduzione vera, quella del blog di Grillo.

    Già nel titolo trova l’espressione “comes of age”. Secondo i dizionari significa “diviene maggiorenne, oppure “matura”, oppure “acquisisce completo sviluppo”.

    Poi guardi il sottotitolo e troverà che secondo l’autore il Movimento “si reinventa come seria alternativa a Renzi”.

    Infine guardi l’incipit dell’articolo e NON troverà il termine “populist”.
    SE ci fosse stato sarebbe stato tradotto, (così come sono stati tradotti i più pesanti aggettivi burlesco, sardonico, eccentrico, clownesco, ecc.).

    Non scambi le carte in tavola andando dietro al Sig. Galli, legga coi Suoi occhi i testi originali, si eviti queste figure.

    Cordialmente
    Suo
    Niccolò Bacigalupo

    Risposta
    • 7 Gennaio 2016 in 0:31
      Permalink

      quella è la foto dell’edizione cartacea del financial times , se la vada a leggere cosi evita di prendere ste cantonate

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *