M5S E UNIONI CIVILI: IL BALLO DEGLI INCOERENTI, UN PASSO INDIETRO UNO DI LATO

image_pdfimage_print

m5s-senatoHanno sempre sostenuto che loro, i 5 Stelle, avrebbero votato la legge sui diritti civili senza riserve e invece ecco il passo indietro.

Oggi, il capogruppo grillino al senato, Alberto Airola, ha annunciato in Aula il voto contrario del M5S contro l’emendamento “canguro”: “Non me la sento di costringere il mio gruppo a votare l’emendamento “canguro” di Marcucci” e ha chiesto di “andare avanti. Noi ci siamo: votiamola con 500 emendamenti a voto palese questa legge. Se davvero la legge si affosserà per colpa nostra, me ne assumerò la responsabilità”.

E subito monta la contestazione per il “voltagabbana”.

Fuori da Palazzo Madama i senatori del Movimento, tra cui Daniela Donno e Luigi Gaetti, sono stati contestati al grido di “vergogna, vergogna” e “a casa, a casa”.

Gaetti risponde che lui è un medico e ha dove tornare….cosa che ci sentiamo di confermare…sebbene i suoi pazienti non lo aspettano infatti… Può sempre tornare a fare quello che faceva prima……il candidato leghist.

Sarà l’influsso di un sondaggio elettorale?

mader

3 pensieri riguardo “M5S E UNIONI CIVILI: IL BALLO DEGLI INCOERENTI, UN PASSO INDIETRO UNO DI LATO

  • 17 Febbraio 2016 in 10:35
    Permalink

    M5s ha deciso di affossare la legge
    Pensavamo che la dignità delle nostre vite fosse più importante dei giochini tra di loro. Abbiamo guardato negli occhi il senatore Vito Crimi presente a Brescia in piazza e la sua promessa..!?! Pensavamo che fosse un uomo. Invece è’ solo uno come tanti.
    Attaccati ad un cavillo procedurale, interessati più alla vendetta parlamentare i senatori pentastellati, hanno deciso che le nostre vite valgono meno di un principio. Hanno deciso che il nostro rispetto è meno importante di una regola, fingendo di ignorare la finalità che, quel “trucco”, avrebbe portato: finalmente dignità e diritti a tutti noi. Quelli che dovevano cambiare l’Italia e invece al massimo cambiano idea. Sono dei disoccupati mentali. Purtroppo il dietrofront del M5S sul Ddl Cirinnà non mi sorprende.
    Conosco e conosciamo bene l’inconsistenza politica di questi “personaggi in cerca di Blog”. Il mio pensiero, onesto e sincero, è per tutti quegli elettori grillini che, oggi, hanno finalmente capito quanto false siano le parole di Beppe Grillo e dei suoi compari. Se avessero coraggio, ma non ce l’hanno perché il coraggio non sanno nemmeno cos’è… Il meglio che si possa dire è “dilettanti disoccupati mentali allo sbaraglio”.
    ‪#‎dietrofrontM5s‬

    Risposta
  • Pingback:Sinfonia di posizioni | Il Raggio Riflesso

  • 17 Febbraio 2016 in 16:34
    Permalink

    Ná fibbie e sgarr’ perona se riappacifacn’ meglie sti fetient’, sinnó…..mich sö fess’

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *