LUIGI DI MAIO DENUNCIATO DALLE COOP

image_pdfimage_print

luigi-di-maio-matteoderricoIl vice presidente grillino della Camera aveva scritto su Facebook: ”Per fermare l’ennesima tangentopoli italiana bisogna mettere le mani nelle cooperative”.

Mauro Lusetti, presidente di Legacoop, replica duramente alle dichiarazione del deputato M5S:

“Vedo che il Signor Luigi Di Maio continua a farneticare su questioni che non conosce e delle quali dovrà rendere conto. Spero che almeno abbia il coraggio di non trincerarsi dietro l’immunità parlamentare»:. «Con le sue dichiarazioni, rilasciate anche dopo l’estemporanea visita alla Procura di Napoli, offende migliaia di soci e lavoratori, offende una storia, offende una parte importante del nostro Paese per meschini calcoli politici.

Le cooperative e i propri soci – prosegue Lusetti – sono quelle che gestiscono in tutt’Italia i beni confiscati alle mafie, sono quelle che garantiscono a milioni di persone un lavoro e sono quelle che con la loro presenza capillare rappresentano un fattore di coesione sociale e di sviluppo. Il Signor Di Maio, anche per il suo ruolo istituzionale, dovrebbe sciacquarsi la bocca prima di parlare di noi. Le scuse non bastano, ci dispiace dover dare del lavoro alla magistratura che ha cose ben più importanti di cui occuparsi, ma abbiamo denunciato il signor Di Maio per il cumulo di falsità e offese che ha scritto sulla sua pagina Facebook e che ha replicato oggi”.

mader

Un pensiero riguardo “LUIGI DI MAIO DENUNCIATO DALLE COOP

  • 4 Aprile 2015 in 19:13
    Permalink

    Sono completamente d’accordo con il dirigente Cooperativo e che l’esponente politico grillino non si avvalga della sua immunità .

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *