LOMBARDIA: COSTA 50 MILIONI DI EURO L’INUTILE REFERENDUM VOLUTO DA LEGA E M5S

image_pdfimage_print

m5s-lombardia-matteoderricoAlla chiusura di Expò la Lombardia andrà al referendum consultivo per chiedere ai cittadini se vogliano maggiore autonomia nelle materie di competenza della Regione.

Un referendum senza nessun valore legale, senza nessun vincolo. Un referendum di sola propaganda politica al costo di 50milioni di euro, pagato con i soldi dei cittadini

A favore dell’inutile referendum, insieme alla Lega di Maroni e Salvini, anche il Movimento 5 Stelle. “Una scelta importante” per il capogruppo grillino al consiglio regionale Andrea Fiasconaro.

Questo referendum non porterà nessun cambiamento ai cittadini lombardi. Maroni era partito chiedendo di far diventare la Lombardia una Regione a statuto speciale. impraticabile. È allora si è pensato a una formulazione inerte per un referendum sostanzialmente superfluo.

Con il sostegno del Movimento 5 Stelle e 50milioni di euro dei cittadini inutilmente sprecati.

mader

3 pensieri riguardo “LOMBARDIA: COSTA 50 MILIONI DI EURO L’INUTILE REFERENDUM VOLUTO DA LEGA E M5S

  • 26 Luglio 2015 in 18:02
    Permalink

    Non capisco e non è un modo di dire: SE il referendum non ha valore legale chi lo autorizza e perché? Non andrebbe respinto, sic et simpliciter??

    Risposta
    • 26 Luglio 2015 in 19:04
      Permalink

      Concordo andrebbe semplicemente respinto. E’ un referendum consultivo della Regione Lombardia, previsto dallo statuto. Non ha valore legale perchè in materia di autonomia regionale è necessario un accordo con lo Stato centrale.

      Risposta
  • 28 Luglio 2015 in 13:34
    Permalink

    Se i leghisti ed i grullini sono dei pirla che colpa ne abbiamo noi’ Io però,quesi quattrini li farei tirar fuori a salvinio e ai grillotalpe!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *