L’ASPIRANTE CANDIDATO M5S DI ROMA CHE DEFINIVA L’OLOCAUSTO UNA LEGGENDA

image_pdfimage_print

antonio-caracciolo

Tra le 209 proposte di candidature provino per il Movimento 5 Stelle alle elezioni comunali di Roma c’è anche Antonio Caracciolo, 65 anni, professore di filosofia del diritto della Sapienza che nel 2009 definì l’Olocausto “una leggenda” sulla quale esistono “solo verità ufficiali non soggette a verifica storica e contraddittorio” e che la condanna all’ergastolo di Erich Priebke “non è giustizia, ma vendetta”.

Come “i sei milioni di morti nei campi di concentramento”. È la Storia reinterpretata secondo i folli principi del negazionismo, e che sembra trovare terreno fertile nel pensiero e nei blog gestiti da Caracciolo.

Secondo il sito ufficiale del dipartimento di teoria dello Stato è ricercatore, anche se lui dice di essere “professore aggregato”.

Oltre a salire in cattedra nel più grande ateneo d’Europa, si vanta di gestire ben 33 blog e si definisce coordinatore provinciale dei club di Forza Italia a Seminara (Reggio Calabria), avendone fondato uno nel 2003.

mader
Fonte: la Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *