LA SINISTRA IMPOSSIBILE DI CIVATI CON GLI EX M5S

image_pdfimage_print

civati-matteoderricoPresso la Limonaia di Villa Strozzi a Firenze si svolgerà, da venerdì 17 a domenica 19 luglio, il Politicamp di Pippo Civati.

Un nuovo mondo, il titolo della tre giorni del soggetto politico della sinistra alternativa che va da Civati a Vendola, che si tiene dopo il viaggio greco e le ricette, lacrime e sangue, post referendum di Alexis Tsipras.

È probabile che il nuovo soggetto politico nascerà a ottobre, perché le rivoluzioni si fanno in autunno. Adesso fa troppo caldo, meglio andare al mare e parlare sotto l’ombrellone: “Abbiamo fatto tanti errori, non possiamo più presentarci alle elezioni con un improvvisato cartello elettorale, fatto di tanti simboli. Basta con l’accrocchio di ceti politici per la sopravvivenza elettorale. Dobbiamo fare bene e fare presto. Sta maturando una domanda sociale, e noi dobbiamo collocare un’offerta credibile”, ha detto Nichi Vendola.

Intanto il progetto attrae gli ex M5S. Secondo l’agenzia di stampa Adnkronos , alla Camera si parla già di imminente trasloco. Di certo, per ora, c’è la partecipazione di 5 ex grillini alla tre giorni di Civati, 4 deputati più un senatore.

Da Montecitorio sono in partenza per il capoluogo toscano Tancredi Turco, Eleonora Bechis, Marco Baldassare e Massimo Artini, celebre per il duro scontro con i vertici 5 Stelle sul sistema informatico grillino ma anche per aver frequentato le scuole medie con il premier Matteo Renzi. Tutti e quattro fanno parte di Alternativa Libera (Al), la componente nata in seno al gruppo misto da undici 5 Stelle delusi, rimasti in 10 dopo l’addio di Jessica Rostellato, passata al Pd. Ora Al rischia di assottigliarsi ulteriormente, tant’è che al suo interno ci sarebbero parecchie tensioni.

Dal Senato, invece, Fabrizio Bocchino, espulso dal M5S assieme ad altri quattro colleghi. Per ora, a Palazzo Madama, il suo è l’unico nome dato per certo all’iniziativa di Civati.

Lontani i tempi in cui Civati partecipava alla Leopolda di Matteo Renzi.

mader

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *