IL SINDACO GRILLINO DI GELA ASSUME ATTIVISTA M5S

image_pdfimage_print

domenico-messinese-matteoderrico“Da mesi segue ogni mio spostamento dimostrando professionalità”, questa la motivazione con la quale il neo sindaco grillino di Gela, Domenico Messinese, ha assunto presso “l’ufficio di staff del sindaco”, Rita Scicolone, attivista del Movimento 5 Stelle locale.

Sarà lei ad occuparsi di gestire la folta agenda di Messinese. La scelta è ricaduta su una componente del nucleo storico dei grillini in città, candidata alle recenti elezioni amministrative.

La nuova collaboratrice avrà uno stipendio annuo di circa 20mila euro, così come previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro. Il suo incarico, di tipo fiduciario, verrà mantenuto nel corso dell’intera legislatura pentastellata.

Il primo cittadino motiva la decisione di assegnare l’incarico di collaborazione sostenendo che “Rita Scicolone è l’unica persona capace di mantenere una certa discrezionalità, figura che non ho trovato tra i dipendenti del Comune. Da mesi segue ogni mio spostamento dimostrando professionalità” .

mader
Fonte Quotidiano di Gela

4 pensieri riguardo “IL SINDACO GRILLINO DI GELA ASSUME ATTIVISTA M5S

    • 12 Luglio 2015 in 11:36
      Permalink

      Poteva aprire un bando sulla rete. Onestà, Onestà, Onestà!

      Risposta
    • 13 Luglio 2015 in 20:32
      Permalink

      Robert esistono i concorsi per titolo ed esame! Si chiama Trasparenza! Mi rendo conto che predicarla vi va bene ma praticarla vi fa un po’ schifo. Non sarebbe il caso di cominciare ad essere coerenti o anche la Coerenza andrà di moda mentre l’incoerenza è già di moda! 🙂

      Risposta
    • 22 Luglio 2015 in 12:04
      Permalink

      ahahaha fantastico!
      in una frase la quintessenza del clientelismo.
      ai tempi della prima repubblica le cordate erano per ciascun partito, codice di spartizione equo, tanti voti tanti posti.
      e la tessera decideva il destino di ciascuno (nella DC non c’era posto per tutti, ecco a che servivano gli altri).
      un tuffo nel passato…

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *