IL SINDACO GRILLINO DI CIVITAVECCHIA PORTA AL MASSIMO L’AUMENTO DELL’IRPEF

“Antonio Cozzolino, sindaco grillino di Civitavecchia e l’assessore al bilancio, Florinda Tuoro rimettono le mani nelle tasche dei cittadini per salvare la poltrona. Stavolta con l’Irpef condannando a pagare 300 euro l’anno chi guadagna più di 600 ero al mese”.

“E’ l’ultima stangata, visto che senza sconti e senza reali prospettive di riscossione una pioggia di vecchie bollette (acqua, immondizie, affissioni…) si è abbattuta negli ultimi mesi sulle case dei civitavecchiesi”. Così Pietro Tidei del PD, già sindaco di Civitavecchia, commenta la delibera che aumenta l’addizionale comunale Irpef al mssino (0,80%) che verrà approvata dai grillini nel prossimo consiglio comunale di lunedì mattina e che costerà altri 5 milioni e 300 mila euro l’anno.

“Non solo è una vergogna, ma è un gesto sconsiderato e folle, perché rischia di avere l’effetto contrario ovvero una riduzione del gettito complessivo” fa notare Tidei.

Ogni famiglia a Civitavecchia dovrà sborsare almeno 300 euro per l’Irpef al massimo, lo 0,80% che sommati ai 550 euro del 2014 fanno almeno 850 euro di nuove tasse.

Nella città amministrata da cinque stelle ogni famiglia è sempre più povera.

mader

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *