IL LEGHISTA MASSIMO BERGAMIN NON È PIÙ SINDACO DI ROVIGO, I CONSIGLIERI SI DIMETTONO IN MASSA

image_pdfimage_print
22 consiglieri comunali di Rovigo si sono dimessi in massa di fronte al segretario generale del comune e il leghista Massimo Bergamin non è più sindaco. Finisce così l’amministrazione a guida leghista nel capoluogo del Polesine.

Nel 2015 la Lega Nord con il sostegno di Forza Italia riuscì nell’impresa eleggendo al ballottaggio Bergamin, ex autista di autobus, vincendo al ballottaggio contro la candidata del Pd, Nadia Romeo.
Dopo aver dimissionato tutta la giunta , vicesindaco compreso, il 31 gennaio scorso e da allora stava governando senza giunta.
Dopo venti giorni in trincea, visto che non voleva andarsene, ci hanno pensato i consiglieri comunali di tutti i partiti a dimettersi in massa per andare subito alle elezioni anticipate.
Fonte: la Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *