GLI AQUILANI A SALVINI: “VATTENE, QUI NON TI VOGLIAMO”

image_pdfimage_print

“Agli aquilani non piacciono i leghisti”, “vattene”, “qui non ti vogliamo”, “razzista”, “tornatene con Borghezio”, con riferimento al parlamentare leghista Mario Borghezio, che nel 2011 definì gli aquilani terremotati come persone “lamentose”, “incapaci di rimboccarsi le maniche” e “un peso per il paese”.

Matteo Salvini è stato accolto così, appena sceso dall’automobile, con oltre un’ora di ritardo da Avezzano, in piazza Duomo, nel centro storico del capoluogo abruzzese.

La contestazione è durata però un paio di minuti, ad accoglierlo con applausi invece i suoi sostenitori, tra cui l’ex sindaco dell’Aquila di Forza Italia Biagio Tempesta, e una decina di esponenti di casa Pound.

mader

Video di NewsTown

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *