GELA: I GRILLINI NON VOGLIONO PIÙ IL SINDACO CHE HANNO ELETTO

image_pdfimage_print

messinese-m5s“Il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle si dichiara all’opposizione del sindaco Domenico Messinese e della sua giunta che non riconosciamo”.

I consiglieri comunali grillini si separano definitivamente, almeno così hanno dichiarato, dal sindaco e dalla giunta. “Ci aspettiamo sicuramente – hanno spiegato – che arrivino provvedimenti contro Messinese. L’espulsione dal Movimento 5 stelle? Certo, ci aspettiamo anche quella”. Vincenzo Giudice, Virginia Farruggia, Simone Morgana e Angelo Amato, insieme agli assessori appena “licenziati” Pietro Lorefice, Ketty Damante e Nuccio Di Paola, hanno scelto di rispondere pubblicamente alle accuse delle scorse ore arrivate dal sindaco. “Noi abbiamo lavorato notte e giorno perché continuiamo a credere in un progetto tradito dal sindaco – hanno attaccato gli ex assessori – Messinese e i suoi compari, invece, erano impegnati nei viaggetti a spese dei cittadini”.

Le durissime critiche arrivate dai consiglieri e dagli oramai ex assessori, si sono concentrare soprattutto sull’intesa tra Messinese e il suo vice Simone Siciliano. “In giunta – hanno concluso – più volte abbiamo chiesto regole certe nelle decisioni. Invece, si trattava di ratificare solo decisioni già prese da Messinese e Siciliano. Noi, a differenza di altri assessori, non siamo assolutamente degli yes man. Siamo espressione del Movimento 5 stelle e non certo di parenti o amici inseriti all’ultimo momento”.

“Se il sindaco Domenico Messinese vuol veramente bene a questa città, ha un’unica possibilità. Deve dimettersi. Non ha più i numeri”, dicono i consiglieri.

mader
Fonte: Quotidiano di Gela

Un pensiero riguardo “GELA: I GRILLINI NON VOGLIONO PIÙ IL SINDACO CHE HANNO ELETTO

  • 30 Dicembre 2015 in 17:27
    Permalink

    Alla fine questi Grillini si stanno rivelando non come, ma peggio dei partiti che loro stessi detestano, anzi Odiano perchè ritenuti ladri. Stanno facendo le stesse porcate a danno dei cittadini con l’aggravante di nascondersi dietro la parola Onestà

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *