DI MAIO FA MANDARE VIA I GIORNALISTI DAL RISTORANTE: “O NOI O LORO”

image_pdfimage_print
Un incidente tra alcuni cronisti presenti a Palermo per le Regionali e il M5s ha avuto luogo, ieri sera, in un ristorante del centro della città subito dopo il comizio finale del Movimento davanti al Teatro Massimo. A raccontarlo è il sito web de Il Messaggero che spiega come, mentre tre cronisti erano seduti al tavolo del locale Gigi Mangia, nel ristorante siano entrati Beppe Grillo, Davide Casaleggio, Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista e Giancarlo Cancelleri, oltre a diversi parlamentari e allo staff della comunicazione del M5s.

Quando Di Maio, Di Battista e Cancelleri ‘vedono i tre giornalisti, si bloccano. Escono sulla strada. Confabulano. Poi Di Maio rientra, si dirige verso il padrone del ristorante e subito chiarisce il concetto: “O noi o loro”, si legge nell’articolo del quotidiano romano che quindi racconta: ‘I giornalisti capiscono magari sbagliando che, per il bene di tutti, tranne che il proprio, è meglio sgombrare. Convinti tutti e tre che alla prepotenza a Cinquestelle non vada opposta identica inciviltà’. Alla fine, quindi, i pentastellati restano nel locale. E, racconta ancora Il Messaggero.it, ad intervenire ad un certo punto è Rocco Casalino, capo ufficio stampa del M5s al Senato. ‘Luigi è stanco morto. Dopo tre mesi di campagna elettorale in Sicilia è sfinito. E’ stanco, stanco, stanco e aveva voglia di rilassarsi a tavola senza altri stress’, dice Casalino, secondo quanto riportato dall’articolo.
Sarà anche stanco per il comizio e per avere girato la Sicilia, ma questo dovrebbe essere quasi nulla per un leader che vuole governare l’Italia.
mader
Fonte: Livesicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *