DAVIDE CRIPPA, IL DEPUTATO GRILLINO COSTRETTO A LAVORARE IN COMMISSIONE

image_pdfimage_print

davide-crippaI grillini ormai si sono abituati alla bella vita della politica. Un tempo erano promotori di maratone notturne, di sedute straordinarie anche nei week end e bacchettavano i parlamentari che pensavano alle ferie più che all’attività dell ‘Aula.

Scordatevi questo quadro, anche loro adesso rivendicano le ferie e sono pronti a lamentarsi pubblicamente per gli impegni d’Aula. E lo fa senza crearsi alcun problema il pentastellato Davide Crippa che ha dovuto rinunciare al waterpolo perchè “costretto” a lavorare ieri sera.

“Oggi pomeriggio dovevo partecipare al torneo beach waterpolo ad Arona, ma qualche genio del Pd ha deciso che questa sera alle 19 si doveva votare in commissione attività produttive e finanze per il ddl concorrenza”. La colpa per cui il grillino accusa il Pd è la convocazione della commissione Finanze di domenica sera a Montecitorio. Tanto è bastato per far saltare il torneo beach waterpolo di un deputato 5 stelle.

E a questo punto dopo il post, i commentatori si scatenano:

  • “Altro epic fail comunicativo del M5S! Sembra di leggere un bambino che fa capricci”.

  • “Mannaggia, e mo chi glielo dice agli amici del waterpolo? O-NE-STA’ O-NE-STA’ (ma solo da settembre a giugno, chè poi scattano le ferie)”.

  • “Meglio un torneo di beach waterloo che lavorare in parlamento vero?”.

Lui replica nervoso:

“Se non volete comprendere proseguite pure. Io intendevo che anziché lavorare la domenica potevamo farlo in maniera seria durante la settimana e non di notte al buio. Infatti stamani abbiamo già finito rendendo inutile la corsa che abbiamo fatto, come si voleva dimostrare”.

mader
Mario Valenza per Il Giornale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *