CHIACCHIERE

Nel 2006 Berlusconi prometteva di abolire l’Ici. Oggi, in campagna elettorale, rilancia: “Restituirò i soldi dell’Imu“. E aggiunge: “Mai più Imu e nessuna tassa sulla casa” e per chi aderisce entro il 24 e 25 febbraio avrà tutto compreso: il pieno di benzina, la spesa per tutta la famiglia, accompagnerà i bambini a scuola e farà anche il bucato. Lo stesso però ha la memoria corta, dimentica che l’Imu, la tassa sulla casa, l’ha messa lui insieme alla Lega Nord di Bossi, Maroni, Calderoli, il Trota, etc con il tanto sospirato federalismo fiscale municipale, quello fortemente voluto e sostenuto dal carroccio che introduceva l’ Imu direttamente ai comuni e in sostituzione dell’Irpef, con l’unica differenza rispetto al governo Monti, che sarebbe scattata dal 2014.

Sempre lo stesso Berlusconi, con la memoria corta, dimentica di aver votato a favore della conversione in legge del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, che ha anticipato l’introduzione dell’Imu.

http://votazione decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201

mader

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *