CENA DELLA LEGA FINISCE AL “BAGNO”, DECINE DI INTOSSICATI

La serata della Lega si conclude in bagno. Venerdì c’è stata la cena di sezione organizzata dal Carroccio di Zero Branco nello stand della Festa del radicchio. Oltre ai militanti locali, ai tavoli si sono seduti anche esponenti della Lega con incarichi a livello provinciale e regionale. In tutto sessanta persone. Doveva essere un momento di festa. E così è stato.

Almeno fino al giorno seguente, quando – racconta Il Gazzettino – una cinquantina tra quelli che avevano partecipato alla cena hanno avuto grossi problemi intestinali e sono stati costretti a passare il sabato senza mai perdere di vista il bagno. Un caso? Tra le altre centinaia di persone che venerdì hanno cenato sotto il capannone con risotto salsiccia radicchio e spezzatino, nessuna ha segnalato problemi simili. Così tra i militanti e i simpatizzanti della Lega si è fatta largo l’ipotesi che qualcuno possa aver versato dei lassativi nei loro piatti.
Un’idea, va detto subito, che la Pro Loco di Zero Branco, gruppo che organizza la manifestazione, respinge nel modo più netto e categorico. “Ci dispiace, ma dalle verifiche interne non è emerso nulla di anomalo – mette in chiaro la presidente Marisa Berto – Non entrano estranei. Una volta pronti, i piatti vengono portati direttamente in tavola. Impossibile che qualcuno possa averci messo le mani. Nessun altro tra le centinaia di persone che l’hanno mangiato ha segnalato alcun problema. I motivi dei mal di pancia sono da ricercare altrove”.
Alla Festa del radicchio erano presenti anche l’assessore regionale Roberto Marcato, il consigliere regionale della Lega Riccardo Barbisan che non hanno avuto nessun tipo di disturbo. Colpito invece il presidente della provincia Stefano Marcon.
Chi era presente, comunque, conferma i  brontolii di pancia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *