CASALEGGIO STOPPA DI MAIO LEADER

image_pdfimage_print

Il cofondatore del Movimento 5 Stelle nell’intervista al Fatto Quotidiano serra i ranghi, bloccando leadership nascenti: “Di Maio leader? Il leader del Movimento è il Movimento stesso”.

Casaleggio ci tiene a restare senza leader, e cita il popolo del We are 99% : “Nel Movimento 5 Stelle non ci sono leader. E’ un movimento leaderless, come a suo tempo si dichiarò Occupy Wall Street. So che per chi è abituato alle formazioni partitiche è un concetto difficile da accettare e forse anche da capire, ma Grillo e io siamo solo garanti che le regole e i principi siano rispettati”.

E sul direttorio composto da Sibilia, Ruocco, Di Battista, Di Maio e Fico: “non è un direttorio, è un comitato operativo”. “Ci sono circa 1.600 eletti nelle istituzioni, 124 mila iscritti e 166 mila aderenti ai Meet-up sul territorio, i gruppi spontanei che aderiscono alle idee del Movimento. Quindi c’è bisogno di una organizzazione più strutturata” organizzazione che dovrebbe accompagnare il Movimento nelle prossime sfide elettorali, anche quelle senza leader. “Elezioni in Sicilia? Possiamo vincere. Chi candidare a Roma? Lo decideranno in rete gli iscritti. Milano? Non andremo con Antonio Di Pietro, useremo liste presentate dagli iscritti”.

Casaleggio parla anche degli immigrati che “devono essere accolti” ma chiede anche di intervenire sulle cause. Bloccando la vendita delle armi, soprattutto dell’Italia: “L’Italia è il primo paese in Europa a vendere armi alla Siria, dei 27,7 milioni di euro spesi da Damasco per armamenti quasi 17 arrivano nel nostro Paese”.

Sui possibili guadagni che l’attività del Movimento avrebbero portato alla Casaleggio & Associati il guru non ha dubbi: “Da quando è nato il M5S, nel 2009, i profitti della Casaleggio Associati sono stati inferiori agli anni precedenti, fino alle perdite del 2014”.

mader

2 pensieri riguardo “CASALEGGIO STOPPA DI MAIO LEADER

  • 14 Settembre 2015 in 16:13
    Permalink

    Tranquillo, il M5S hanno altre priorità. Casaleggio risponde educatamente alle domande che gli fanno i giornalisti. E poi, la gente oggi è informata e vota il M5S.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *