BREXIT, AL PARLAMENTO UE I 5 STELLE PERDONO IL GRUPPO SENZA GLI EURODEPUTATI DI FARAGE

image_pdfimage_print

europa5stelle_m5sCon la Brexit il gruppo delle Libertà e della democrazia diretta (EFDD), quello a cui aderiscono gli eurodeputati del Movimento 5 Stelle, perderà i 22 eurodeputati dell’Ukip di Nigel Farage. Quindi, per motivi regolamentari, si scioglie e non potrà più considerarsi un gruppo autonomo e i 5 Stelle dovranno decidere andare ad accasarsi.

Per formare un gruppo al parlamento europeo serve un numero minimo di 25 deputati e rappresentare almeno un quarto degli Stati membri. I grillini sono in 17.

L’altro gruppo euroscettico – oltre a quello di Farage – che fa riferimento a Marine Le Pen è riuscito  a costituire un gruppo autonomo e insieme alla Lega Nord di Matteo Salvini è finito in quello dei “non iscritti”.

Non essere iscritti ad alcun gruppo ha delle conseguenze pesanti al Parlamento europeo: esclusione dalla distribuzione proporzionale delle cariche, contributi solo a titolo personale ma non per l’attività politica di gruppo, tempo di parola molto limitato, necessità di 40 controfirme anche semplicemente per presentare un emendamento. Secondo le regole del Parlamento europeo i gruppi possono formarsi in qualsiasi momento, ma la formazione di inizio legislatura influisce per due anni e mezzo, fino cioè alla nomina del nuovo presidente del Parlamento.

mader

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *