BEPPE GRILLO AD UNA PROSTITUTA: “LAVORA SU INTERNET”

image_pdfimage_print

beppe-grillo-elisa-prostituta-matteoderrico Beppe Grillo va a Pompei e si imbatte una prostituta che gli chiede aiuto. All’inizio il leader M5s non capisce, crede che la donna sia una disoccupata, forse una senzatetto. Alla fine realizza e consiglia: lavori con internet.

Succede tutto giovedì 3 aprile a Pompei. Grillo è in visita privata agli scavi. All’uscita lo aspetta una donna, Elisa. Lei è bionda, non giovanissima, ma truccata e ben curata. Racconta di essere nata a Piano di Sorrento. Glissa sul suo mestiere, evidentemente pensa che sia evidente. Ma non per Grillo che a sentirsi chiedere quale sia il programma del Movimento 5 stelle per il suo ”mestiere particolare” resta interdetto.

Allora Elisa precisa: ”Che cosa fate per noi che stiamo in strada?” Ma al leader M5s ancora sfugge il mestiere di Elisa, crede sia una senzatetto, le chiede se è disoccupata.

‘‘Beh diciamo di sì, sono anche disoccupata’, risponde la donna. A quel punto la gente intorno a Grillo cerca di fargli capire l’equivoco. La rivelazione arriva qualche minuto dopo e il leader M5s allora accenna ad un ”programma” per le prostitute:

”Lei, signora, deve diventare più curiosa e lavorare mediante i siti internet. E’ giusto che abbia remore a stare per strada”.
Elisa ascolta ma bada al sodo, alle cose pratiche che riguarda il suo mestiere: ”Non è bello per noi e poi ci sono le forze dell’ordine che ci mandano via. Ma – aggiunge – cosa c’è su internet? Riaprono le case chiuse?”.

Grillo si rivolge ai passanti sempre più sorpreso: ”E’ bella la signora…” (incredulo), poi aggiunge:

”Ci sono dei siti internet, se va su Youporn si possono scegliere i video secondo le proprie preferenze, evitando pericolose intermediazioni, si pagano e si consumano in completa privacy in casa propria”.

Elisa non è interessata ai video, ancora una volta pensa agli aspetti pratici: ”Ma io voglio pagare le tasse”. Grillo risponde: ”Bene, sì, è giusto non ci avevo mai pensato. Vedremo, noi del Movimento siamo aperti alle soluzioni più avanzate”. Quali, però, non lo dice.

mader

Blitz quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *