AVV. UGO MORELLI – AMA: IL TAR NON DECIDE, SI DICHIARA INCOMPETENTE E RIMANDA AL TRIBUNALE

image_pdfimage_print

Il Tar del Lazio si non ha deciso sul ricorso presentato dall’avvocato Ugo Morelli per l’annullamento dell’amministratrice unica di Ama, l’avvocatessa Antonella Giglio, da parte della sindaca di Roma, Virginia Raggi.  L’avvocato Morelli, candidato alla nomina di amministratore della municipalizzata romana per l’ambiente aveva aveva presentato nel dicembre 2016 la richiesta per ottenere l’annullamento della nomina da parte della sindaca Virginia Raggi dell’amministratrice unica di Ama S.p.A. sostenendo, candidato anche lui alla carica di amministratore unico, di avere più titoli e aveva contestato la “violazione del termine generale di legge sulle domande di ammissione alle selezioni nel P.A., che non può essere inferiore a 45 giorni. Per caso de quo il sindaco aveva dato solo 10 giorni per le domande”.

Morelli aveva chiesto anche mezzo milione di euro di risarcimento e il comune aveva ribattuto sollecitando la condanna del legale al pagamento di 13 mila euro per “lite temeraria”.

Per il momento, non è saltata – ha dichiarato l’avvocato Morelli – la nomina della Sindaca Virginia Raggi in favore di Avv. Antonella Giglio a A.U. di AMA spa., che rimane in carica”.

“L’Impugnazione è stata giudicata valida e nei termini dei 60 giorni, però nel frattempo è arrivata una sentenza di sezioni unite Cassazione, che ha deciso,con valore di legge, che le Cause contro Aziende dei Comuni non si devono fare più al TAR , ma al Tribunale civile ordinario.

Pertanto,il TAR ha dirottato la PATATA BOLLENTE al Tribunale ordinario per la decisione del MERITO”.

“Dopo questa sentenza del TAR, che è una quasi vittoria, ovvero come una sentenza anticipata di vittoria presso il Tribunale civile, la Giglio e la Raggi, farebbero meglio a dimettersi. Le nomine negli ENTI PUBBLICI, non sono fiduciarie, a discrezione del Sindaco, ma vanno sempre fatte, secondo legge, con Avviso pubblico, e con valutazione/comparazione dei CV. Ringrazio i cittadini e gli attivisti M5S, che hanno fatto il tifo per me. Sono sempre con gli indignati, e con il popolo oppresso e truffato dai politici”, ha concluso Morelli.

mader

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *