AL COMUNE DI LIVORNO LA MAGGIORANZA GRILLINA VOTA CONTRO SE STESSA

image_pdfimage_print

nogarinNella Livorno grillina, guidata dal sindaco Filippo Nogarin, maggioranza 5 Stelle e opposizione hanno bocciato il bilancio consolidato del 2014 perché senza riferimenti alla sua controllata principale: l’Aamps, la società partecipata che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti che versa in serie condizioni, perché oberata da oltre venti milioni di vecchie morosità della Tia, l’attuale Tari.

“Contrari 20 astenuti 2 favorevoli 0. Consolidato bocciato, sarebbe il momento di mandarli a casa per incompetenza?…”, scrive Marco Valiani del gruppo Livorno bene Comune su Facebook.

valiani-fb

I revisori dei conti dichiarano: “L’atto è legittimo, ma perde di significato”. “Il collegio si vede privare nella propria analisi di elementi economico patrimoniali e finanziari importantissimi, che minano il raggiungimento degli obiettivi prefissati dal bilancio consolidato”.

Dalla Corte dei conti potrebbe comunque arrivare la diffida, come è accaduto a marzo quando il gruppo M5S non votò entro i termini previsti il piano di razionalizzazione delle partecipate. Anche in quel caso per dare un segnale alla giunta su Aamps.

Nogarin rischia il commissariamento.

mader

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *