AI GRILLINI DI NICHELINO È VIETATO FREQUENTARE GLI AVVERSARI

image_pdfimage_print

pamela-la-colla-matteoderricoA Nichelino comune nella cintura di Torino ai grillini è vietato avere amici nelle altre forze politiche.

Due esponenti del Movimento 5 Stelle Christian Diliberto attivista e Pamela La Colla consigliere comunale si sono intrattenuti con rappresentanti di altri partiti durante le feste nei ultimi due fine settimana a consumare una birra o mangiare un panino, come avviene tra amici e nei 5 Stelle scatta la censura.

Per il M5S di Nichelino “questo atteggiamento non è consono al ruolo di Consigliere Comunale M5S”, scrive Pamela La Colle su Facebook e continua: “i Consiglieri non devono intrattenersi con membri della maggioranza, di opposizione, con Assessori e militanti di altri partiti”.

Tanto che all’ultima assemblea cittadina dei pentastellati i due vengono “sfiduciati”.

Il movimento si spacca per le frequentazioni nel tempo libero degli attivisti e non per questioni politiche.

La consigliera ha abbandonato la riunione dicendo: “Siamo alla follia, ora bisogna sottostare a regole su chi posso o non posso frequentare durante il mio tempo libero” e poco dopo sulla propria pagina Facebook annuncia le dimissioni dal Movimento, “E anche la mia esperienza nel Movimento 5 Stelle Nichelino termina qui”.

fa-pamela-la-colla-matteoderricomader

 

12 pensieri riguardo “AI GRILLINI DI NICHELINO È VIETATO FREQUENTARE GLI AVVERSARI

  • 28 Luglio 2015 in 12:40
    Permalink

    In assemblea attivisti nessuno mai le ha chiesto di rinunciare a birre, caffè o panini con esponenti della maggioranza, ma più pragmaticamente, di limitarne quelle che oramai erano divenute assidue frequentazioni, perché come diceva Paolo Borsellino, e non l’ultimo attivista “talebano” del Movimento 5 stelle di Nichelino, “Non bisogna solo essere onesti, ma apparire onesti” e se lo affermava lui, noi ci crediamo! Questo è quanto le abbiamo chiesto, niente di più e niente di meno. Nessuno mai ha pensato che questa semplice richiesta potesse ledere la sua libertà.
    Quindi nessuno ha chiesto le sue dimissioni ieri e nessuno le vuole oggi.
    Non le vogliamo per i citati “due pesi e due misure”, ma semplicemente perché deve prima rendere conto a tutti coloro che l’hanno onorata della loro fiducia e del loro voto.

    Movimento 5 Stelle Nichelino

    Risposta
    • 28 Luglio 2015 in 16:50
      Permalink

      Lasciate in pace Paolo Borsellino, che neppure vi appartiene. Politicamente qual’è la differenza tra rinunciare e limitare?

      Risposta
      • 28 Luglio 2015 in 17:15
        Permalink

        Infatti Borsellino era Missino.
        Ma credo che gli unici che siano titolati a chiamarlo in causa siano proprio i 5 stelle, dato i rapporti che hanno con il fratello, Salvatore.

        La questione morale è ormai di esclusiva proprietà del M5S questo è un fatto acclarato.

        Se ne faccia una ragione.

        Risposta
      • 28 Luglio 2015 in 18:21
        Permalink

        Però, D’Errico, per favore: QUAL E’, senza accento vicino alla L…

        Risposta
    • 28 Luglio 2015 in 18:15
      Permalink

      Si ma attivisti o politici di altri partiti non sono ne mafiosi ne criminali quindi uno nel tempo libero fa cosa gli pare incluso sposarselo uno di un altro partito se gli piace.
      Fascisti.

      Risposta
    • 28 Luglio 2015 in 18:23
      Permalink

      Già, perché per i talebani di Peppokrullo frequentare gente che non sia della congrega significa apparire disonesti… Ma vedete un po’ d’andarvene…

      Risposta
    • 28 Luglio 2015 in 21:10
      Permalink

      Ma saranno un pò cavoli suoi con chi si frequenta assiduamente (o sporadicamente )che sia ??!? Ma non vi sentite ridicoli ? Borsellino con “apparire onesti” intendeva dire che non era il caso di uscire a cena fuori con persone della mala vita, non stravolgete i suoi pensieri a vostro uso e consumo. Sembrate delle pettegole inacidite voi del M5S, sempre a sparlare di chiunque, compresi i vostri stessi esponenti. Non sia mai che si frequenti qualcuno al di fuori del cerchio magico !
      RIDICOLI

      Risposta
    • 29 Luglio 2015 in 7:50
      Permalink

      Lei scomoda Borsellino, io mi limito a citare la costituzione italiana:

      “Articolo 3
      Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di OPINIONI POLITICHE, di condizioni personali e sociali.

      È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.”

      Chiedere di “limare le frequentazioni” sulla base delle diverse opinioni politiche, non le sembra che sia in aperta violazione dell’articolo 3 della costituzione che, contrariamente a quello che chiede il Movimento 5 stelle di Nichelino, garantisce la pari dignità sociale?

      Risposta
    • 29 Luglio 2015 in 9:44
      Permalink

      Quindi il fatto di frequentare qualcuno che non sia del movimento dipinge automaticamente come “non onesti” ma cerebralmente ci arrivate ai 18 anni??
      Il vostro problema è che siete talmente sprovveduti che vi autodistruggerete con queste uscite infantili, entro tre/quattro anni ci saremo dimenticati di questa anomalia chiamata 5 stelle che per un certo tempo ha rischiato di riportare il fascismo al potere.

      Risposta
  • 1 Agosto 2015 in 2:11
    Permalink

    Sono capitato per caso sotto questo post e mi ha divertito e nello stesso tempo sconvolto la somma dei vostri commenti che hanno tirato in ballo uno dei pochi grandi uomini italiani nostro contemporaneo che purtroppo… Borsellino; che votava MSI, ideologia fascista e per voi fascista è un’offesa.
    Non vi pare di essere “leggermente” confusi?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *